Italiano

Back to homepage

ITALIANO

DECALOGO SIT-IN VALENCIA

In questi tempi convulsi in cui esiste la speranza di un cambiamento  nel mondo, abbiam bisogno dell’energia, il coraggio e la voglia di lavorare ad un progetto comune senza precedenti nella nostra democrazia.

Corriamo il rischio di perderci nella marea d’informazioni, sensazioni e allegria prematura per le mobilitazioni. Dobbiamo iniziare a pensare a misure concrete con cui portare a termine i cambiamenti. Altrimenti, l’alternativa la proporranno gli stessi di sempre. E tutta la nostra energia si focalizzerà in beneficio di progetti estranei. Per questa ragione creiamo un decalogo di proposte concrete per esporle pubblicamente .Con volontà, rispetto e unità le porteremo a termine:

-Rispetto reale per i valori di giustizia, libertà, uguaglianza e pluralismo.

-Limitazione delle assegnazioni economiche e privilegi delle cariche pubbliche. Inabilitazione permanente di chi è condannato per corruzione, a ripresentarsi alle elezioni.

-Modifica della legge elettorale per garantire un sistema autenticamente rappresentativo e proporzionale che non discrimini nessuna forza politica né volontà sociale, permettendo l’entrata dei partiti minoritari e ponendo fine al bipartitismo. No alla barriera del 5%, la più alta di tutto lo stato.

-Approfondimento di meccanismi che permettano ai cittadini di esercitare la democrazia diretta, come referendum, in caso di decisioni socio-economiche importanti.

Semplificare i meccanismi per la presentazione d’iniziative legislative popolari.

-Imporre il referendum popolare come obbligatorio e vincolante per l’elaborazione e approvazione degli interventi economici municipali, regionali e statali.

-Modifica e creazione di meccanismi di controllo che assicurino la rigida separazione dei poteri pubblici.

Assicurare l’assoluta indipendenza del potere giudiziario.

-Considerare come beni di utilità pubblica i servizi di prima necessità per i cittadini come energia, reti di comunicazione, alimenti, trasporto e banca.

Proibizione quindi dei monopoli e oligopoli privati di erogazione di questi beni.

-Diritto a un lavoro dignitoso, stabile e di qualità. Proibizione dei tagli di personale e stipendio in aziende con bilancio positivo. Diritto di tutti i cittadini a prestazioni sociali pubbliche che assicurino una vita dignitosa.

– Definizione di meccanismi civici di controllo sulla gestione pubblica che evitino la corruzione politica. Controllo civico delle attività delle cariche pubbliche e definizione di un sistema di incompatibilità che renda impossibile l’esercizio ed i lucro delle attività pubbliche e private.

– Definizione di un sistema fiscale progressivo. Definizione a livello globale di una tassa sui grandi patrimoni e sulle transazioni finanziarie speculative. Abolizione immediata dei paradisi fiscali.

-Controllo civico della trasparenza delle entità bancarie. Proibizione delle clausole abusive in particolare quelle riguardanti le ipoteche.

-Convocazione di un’Assemblea Costituente.

SIT-IN VALENCIA

 

Imprimir esta noticia

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*